top of page

"L'uomo dietro ad alcuni dei design grafici piu' memorabili nella storia del cinema."

- di Dylan M.

Saul Bass nasce nel 1920 a New York in una famiglia di ebrei immigrati. Da ragazzo studia all’Art Students League di New York, un luogo colmo di artisti emergenti come Roy Lichtenstein e Man Ray.

Nel 1940, all’alba dei suoi vent’anni, si trasferisce a Hollywood dove disegna per la pubblicità e crea loghi per alcune grandi aziende come Kleenex e AT&T. 

Saul.jpg

Bass nel 2003 

Opening titles

Bass a una certa (1950’s) decide che i titoli iniziali dei film erano noiosi e comincia ad inventarsene di ogni tipo. Da un banale scorrere di nomi si trasformano in un'opera d'arte.

 

Insieme a sua moglie Elaine, ha lavorato con i migliori registi del '900 in una collaborazione a stretto contatto che fioriva sempre in un'idea condivisa sulla narrazione grafica della pellicola.

Un montaggio di tutti i suoi migliori lavori:

 

Uno dei suoi lavori più recenti: "Casino" per Martin Scorsese.

Il suo talento lo spingeva ben oltre a poster e titoli. Riusciva sempre a stabilire una stretta relazione con i registi e contribuiva attivamente al film con le sue immagini.

 

Esempio perfetto: il suo lavoro per Hitchcock su "Psycho" (1960).

 

Infatti pare che la famosa scena della doccia arriverebbe dritta da alcuni storyboards disegnati da Bass.

 

I poster di "Anatomy of a Murderer", Otto Premiger (1959). "The Fixer" John Frankenheimer (1968) e "The man with the golden arm" sempre di  Preminger (1950)

Con l'immagine più semplice riesce ad evocare tutto il significato del film in poster intensi, di impatto visivo straordinario.

Poster e Visual

SuchGoodFriends.jpg
Human Factor.jpg
anatomy MoMa.png
The Fixer.jpg
Golden Arm 1.png
Vertigo.jpg
One two three.jpg
bottom of page